I mondiali 2006 visti dalla Nazionale Scrittori (sponsored by Sky Sport)

Zidane non si scusa
di Francesco Trento

“On va gagner, les Bleus, allons enfants! ”
Urlò fiero e altezzoso roi Zidane
“Allonsanfàn ‘sti cazzi”,
rispose Materazzi.
Se ne parlò per mesi anche in Sudan.

“Sono sicuro: ha detto terrorista”,
disse convinto un opinionista.
“Macché, sono cazzate”,
lo rimbrottò un abate.
Finì che si pigliarono a testate.

Quindici sordomuti brasiliani
furon chiamati a leggere il labiale:
“gli ha dato del maiale”,
“no, ha detto: arabi infami”
Poi, chiaramente, vennero alle mani.

Un temerario, in riva all’Orinoco
Disse: “Che importa della frase esatta?
son gesti di tal fatta
che rovinano il gioco”
In tre diedero fuoco alla sua patta.

E finalmente, in conferenza stampa,
Zizou spiegò il suo gesto: una vampa
di giusta rabbia e orgoglio.
“Pentirmi? No, non voglio
Ha offeso mamma, ringrazi se campa”.

Spiegando dunque con viril sussiego
Il suo “lo spezzo però non mi piego”
Zidane disse: “mi scuso
Ma solo con Gattuso.
A Materazzi, se lo pijo l’annego”.

“M’ha provocato, il vostro gran maiale,
ringrazi di non stare all’ospedale.
che anzi una testata,
è pena ben scontata
per chi si beffa dell’amor filiale”.

Venuta a conoscenza del gran fatto
La madre di Zizou diede di matto:
“se ha detto quel che ha detto,
quel porco maledetto,
io voglio i suoi coglioni sopra un piatto”

Alcuni quotidiani transalpini
scrissero: è giusto prenderli a testate
Gli siano revocate
Coppe, medaglie e affini:
Questi italiani sono dei cretini.

S’aprì sondaggio: chi semina vento
è peggio di chi, provocato, sbanda?
novantatré per cento
sì / in seicento
picchiarono il cronista alla domanda.

Infine, anche il codice penale
prese coscienza della situazione:
si giudicò veniale
il fallo di reazione,
e per l'insulto: pena capitale.

Convinto fan della nuova teoria
Anche il buon Tyson fece ricorso:
"è vero, sì, l’ho morso
Ma amici miei, suvvia:
tre round prima m’ha insultato zia..."

Ed uno stupratore patentato
chiarì d’essere stato provocato:
"non è la minigonna
la chiave del reato:
quella sgualdrina aveva offeso nonna".

Un prete di Forlì, fresco di voti,
che aveva fatto a pezzi i suoi nipoti,
disse “ma no, perdio
non pagherò alcun fio:
distintamente han detto: porco zio”.

Fu allora che Zizou, da gran campione
disse: “ragazzi, se ci penso, in fondo
sono stato un coglione
e quel mio gesto, immondo”.
Di colpo, tornò in sesto tutto il mondo.

 

(per skysport, luglio 2006)