NAZIONALE SCRITTORI UNGHERESE

 

ZILAHY
Péter

Ruolo:
capitano

 

Nato nel 1970, a Budapest. Della sua generazione è l’autore ungherese più conosciuto a livello internazionale. Poeta, scrittore, artista, performer, ha viaggiato in tutto il mondo e ha partecipato a vari festival in Italia, tra cui  Mantova, Genova, Torino, Cuneo e Pordenone. Le sue poesie (Statua sotto un foglio bianco pronta al salto, 1993) ha vinto il Premio Moricz Zsigmond. Il suo romanzo (L’ultima FinestraGiraffa, 1998) è stato tradotto in 18 lingue. Tra i molti premi egli ha vinto Libro dell’Anno in Ucraina e La Migliore Commedia Radiofonica dell’Anno in Ungheria. La traduzione italiana di Bruno Ventavoli per Alet Edizioni ha ricevuto molte entusiastiche recensioni in Italia. Peter Zilahy ha esposto in tutta Europa e si è esibito nei suoi spettacoli letterari multidiali in 28 Paesi. Dal 1998 è senior editor della “Serie Letteratura Mondiale” alle edizioni Gondolat. Nel 2001 è stato visiting scholar all’Università di New York. Nel 2002 al Museo Ludwig di Budapest  ha esposto una mostra personale delle sue opere interattive e di sue fotografie selezionate. Nel 2003 ha avuto un’esibizione presso l’Accademia Schloss Solitude, dove fu anche pubblicato il suo libro di prosa breve, “Drei”. la sua nuova opera teatrale “The Long Way to Night”presto sarà messa in scena al Dusseldorfer Schauspielhaus, in Germania.

Critiche italiane selezionate: www.zilahy.net/zilahy94.html

Books by Péter Zilahy in english:

The Last Window-Giraffe (Anthem Press, 2008)  

 

Libri di Péter Zilahy in italiano:

L’ultima FinestraGiraffa(Alet Edizioni, trad. di Bruno Ventavoli. 2004)