NAZIONALE SCRITTORI SVEDESE

Olofsson
Tommy

Ruolo:
portiere

Racconti

 

OLOFFSSON, TOMMY Nato nel 1950, è scrittore e critico letterario, ma anche studioso e assistente universitario di letteratura comparata. Dal 1970 ha pubblicato undici raccolte di poesie che sono state tradotte in una dozzina di lingue e sono apparse soprattutto in antologie ma anche in volumi interamente dedicati a lui. Disponibile in inglese è la raccolta Elemental Poems (White Pine Press, New York 1992). Dal 1981 è critico letterario nel quotidiano nazionale svedese del mattino “Svenska Dagbladet”. È stato inoltre autore e curatore di diverse antologie critiche. Ha tradotto in svedese il romanzo di James Joyce Ritratto dell’artista da giovane e cinque volumi di poesie di John Ashbery. Ha fatto parte del gruppo di studiosi e scrittori che nel 2000 ha pubblicato una nuova traduzione in svedese della Bibbia. La sua tesi di dottorato Liberation or Breakdown? Stephen Dedalus, Martin Birck and Psychology (1981) analizza la distinzione tra determinismo e volontarismo e il modo in cui tali argomenti sono trattati nei romanzi di formazione e nella tradizione del Bildungsroman. La sua antologia Joyce in Sweden (1986) contiene ricerche sui rapporti di James Joyce con la Scandinavia, in particolare con la Svezia e con la lingua svedese, usata da Joyce in vari passaggi di Finnegans Wake.

Tommy Olofsson, born 1950, is a writer and a literary critic, also a scholar and  Assistant Professor in comparative literature. Since 1970 he has published eleven collections of poetry and has been translated to a dozen of languages, mostly in anthologies but also in separate volumes. Available in English is Elemental Poems (White Pine Press, New York 1992). Since 1981 he is a literary critic in the national Swedish morning paper Svenska Dagbladet. He has also edited and participated in a number of critical anthologies. Into Swedish he has translated a novel of James Joyce, A Portrait of an Artist as a Young Man, and five volumes of John Ashbery´s poetry. And he was a member of the group of scholars and writers which recently, in 2000, published a new Swedish translation of the Bible. His doctoral thesis Liberation or Breakdown? Stephen Dedalus, Martin Birck and Psychology (1981) focuses on the distinction between determinism and voluntarism and on how these topics are treated in novels of development and in the Bildungsroman tradition. His antoholgy Joyce in Sweden (1986) contains studies of James Joyce´s relation to Scandinavia, primarily to Sweden and to the Swedish language, which Joyce now and then uses in Finnegans Wake.