AIOLLI
Valerio

Ruolo:
Difensore

Racconti

 

Valerio Aiolli è nato nel 1961 a Firenze, dove vive.

Ha esordito nel 1995 con la raccolta di racconti Male ai piedi (Cesati), finalista al Premio Assisi per inediti. Nel 1999 pubblica il suo primo romanzo per le Edizioni E/O, Io e mio fratello, con cui vince il Premio Fiesole per narratori under 40 ed è ammesso alla Selezione Premio Strega. Il romanzo verrà successivamente tradotto in Germania e Ungheria. Con lo stesso editore usciranno nel 2001 Luce profuga e nel 2002 A rotta di collo, con cui si aggiudica il Premio Giusti (speciale della giuria). Del 2004 è Fuori tempo, edito da Rizzoli. Nel 2007, per Alet, pubblica Ali di sabbia.

Autore radiofonico (Centolire), ha curato la revisione della traduzione del best-seller Necropoli di Boris Pahor (Fazi 2008). Ha scritto per Nuovi Argomenti, Palazzo Sanvitale, Fernandel, MicroMega, Doc, Slowfood, Confidenze, e per cataloghi d’arte. Diversi dei suoi racconti sono apparsi in antologie collettive edite da Le Lettere, Edizioni dell’Arco, Rizzoli, Fernandel, Wereldbibliotheek (Olanda), SlowFood, Fandango, Felici, Corriere della Sera, Manni.

Nel 2014 è uscito il suo ultimo libro “I Sonnambuli” (Gaffi Editore).



Bibliografia:

 
Io e mio fratello (Edizioni E/O 1999)
Luce profuga (Edizioni E/O 2001)
A rotta di collo (Edizioni E/O 2002)
Fuori tempo (Rizzoli 2004)
Ali di sabbia (Alet Edizioni, 2007)
Il sonnambulo (Gaffi Editore, 2014)